Progetti

Dalla Bolivia all’Italia: una nuova opportunità di formazione all’estero per le guide di alta montagna

La Scuola di Andinismo e Navigazione, sostenuta in Bolivia dalla Fondazione a partire dal 2017, cambia di nuovo passo e aggiunge un altro importante tassello alla formazione dei suoi giovani: un viaggio in Italia, dove le promettenti guide di alta montagne potranno imparare da escursionisti alpini esperti tutti i segreti del mestiere.

Formazione per i giovani, sviluppo delle comunità

I sacerdoti missionari Antonio Zavatarelli e Leonardo Giannelli da più di 15 anni vivono nelle Parrocchie di Peñas e Santiago de Huata in Bolivia e lavorano costantemente per lo sviluppo sociale ed economico delle proprie comunità. Dal 2017 con il supporto di Fondazione Riva e altre realtà hanno avviato un Corso Tecnico Universitario di Turismo con specializzazione negli sport d’avventura. L’obiettivo è puntare sui giovani del luogo perché formandosi e studiando possano rimanere nelle proprie comunità arricchendole con il loro lavoro e valorizzando ciò che il territorio ha da offrire. Durante il corso infatti impareranno a gestire e attirare flussi di turisti puntando sulle caratteristiche del luogo e sulle attività che lì si possono praticare (andinismo, navigazione a vela). La formazione è per loro totalmente gratuita e il primo gruppo di studenti, nato nel 2017, concluderà il suo percorso proprio quest’anno, nel 2022.

Dalle Ande alle Alpi: a contatto con i migliori esperti

Da dicembre 2021 a marzo 2022, Maria Teresa, Reyna, Heber, Ever saranno i primi ragazzi del Corso a trascorrere alcuni mesi in Italia. Il corso infatti ha deciso di migliorare la sua offerta dando ad alcuni di loro la possibilità di svolgere un periodo di formazione sulle Alpi, a contatto con alpinisti esperti e un ambiente montano molto sfidante. Amplieranno il loro curriculum e le loro capacità alpinistiche per poi intraprendere il percorso di guide UIAGM. Ad accompagnarli ci sarà Daniele, giovane aspirante guida alpina e missionario a Peñas, e Davide, alpinista esperto che gestisce Casa di formazione e accoglienza in Valmalenco.

Formazione tecnica e crescita umana

Un’esperienza di questo tipo sarà per i ragazzi formativa, e non solo sotto il profilo delle competenze tecniche. Oltre infatti a migliorare la loro abilità di escursionisti sulle Alpi, potranno immergersi nella cultura italiana ed europea, imparare nuove lingue e conoscere nuove culture stando a diretto contatto con le persone che abitano le nostre valli. Potranno inoltre conoscere le realtà di servizio e di volontariato del nostro territorio e prendere spunti per organizzare attività imprenditoriali simili di ritorno nel loro paese.

Scopri di più sul progetto Scuola di Andinismo e Vela, visitando la pagina dedicata.

Come puoi sostenere il progetto

Se vuoi contribuire anche tu a completare la formazione di questi giovani, ci sono diversi modi in cui puoi farlo:

  • acquista il biglietto Bolivia-Italia per uno o più ragazzi;
  • regala i biglietti per i mezzi di trasporto interni (treni, autobus);
  • offri loro una notte in rifugio;
  • ospita in casa i ragazzi, in località turistiche, montane e culturali;
  • se sei una Guida Alpina, alpinista, maestro di sci, istruttore Cai, Fasi o operatore turistico regala loro il tuo tempo e le tue conoscenze organizzando lezioni e/o giornate di formazione con ragazzi.
  • prestando o regala materiale alpinistico, nuovo o usato in buono stato.
Menu