Progetti, Scuola del Fare

Uscita didattica a Milano: i ragazzi della III Logistica scoprono il futuro del loro settore

Tredici ragazzi della III Logistica della Scuola del Fare di Napoli sono saliti martedì su un aereo con direzione Milano. Ad aspettarli nel capoluogo lombardo un tour della città e due visite nelle aziende GS1 Italy e Perfetti Van Melle.

Grattacieli, cattedrali e luci natalizie

Sbarcati dall’aereo i ragazzi si sono subito diretti nel cuore della città. Un pasto veloce, in pieno stile milanese, e poi subito via alla scoperta delle sue vie e dei suoi palazzi. Molti di loro sono rimasti impressionati dall’imponenza della Tre Torri del City Life o dalle architetture sbalorditive di piazza Gae Aulenti; altri hanno apprezzato il sapore più antico del castello Sforzesco o della basilica di Sant’Ambrogio; tutti sono rimasti senza parole di fronte alla maestosità del Duomo e delle sue guglie.

In fondo è proprio questo il senso di questi viaggi: scoprire nuovi luoghi, le culture che li hanno costruiti e abitati, rimanerne impressionati e tornare a casa con un pizzico di consapevolezza in più sul fatto che il mondo è grande e più complesso di come ce lo aspettavamo.

Alla scoperta del codice a barre

Il senso dell’uscita non è stato però solo scoprire un nuovo luogo e le persone che lo abitano ma anche approfondire nuove competenze facendo un salto in avanti nelle aziende più innovative nel campo della logistica.

La prima ad ospitarci è stata GS1 Italy, un’impresa all’avanguardia che costruisce i codici a barre per l’identificazione di tutta la merce che circola sui nostri scaffali, vetrine e magazzini.

I ragazzi hanno ascoltato un po’ la storia di quest’invenzione e giocato insieme ai dipendenti dell’azienda a costruire unità di carico ed etichette secondo le regole standard del settore. Da ultimo hanno anche visitato i luoghi dove vengono creati i “gemelli digitali” di tutti i prodotti disponibili nei negozi online: hanno avuto così occasione di pesarli, misurarli, fotografarli e capire come tutte le informazioni vengano recuperate, assemblate e ricomposte nella versione digitale di un prodotto

Magazzini automatizzati e dialogo con i manager: la visita a Perfetti-Van Melle Italia

Nel terzo e ultimo giorno della visita i ragazzi hanno visitato lo stabilimento e il magazzino della multinazionale Perfetti-Van Melle Italia a Lainate. Non è stata però una semplice presentazione della logistica dell’azienda. Al contrario hanno avuto la possibilità di dialogare con i manager, porre loro domande sul funzionamento generale dell’azienda, comprenderne costi e ricavi e ampliare la loro prospettiva sui ruoli che possono essere ricoperti al suo interno.

Sono rimasti poi colpiti dal magazzino automatizzato, dove diversi robot gestiscono in maniera ordinata ed autonoma il prelievo e l’immagazzinamento delle merci ricevute e da spedire.

Dopodiché si sono spostati nello stabilimento per ammirare la maestria e la precisione del processo con cui vengono prodotte gomme e caramelle che abitualmente consumano.

Ultimo ma non meno importante, un lavoro di analisi sensoriale nel pomeriggio: una grande occasione per rendersi conto anche di tutto il lavoro di ricerca e sviluppo dei prodotti che viene svolto a monte dall’azienda, prima di accendere le macchine della produzione, imballare le confezioni e spedirle sugli scaffali dei nostri supermercati.

Nuove prospettive per il futuro

Ci hanno lasciato perciò la sera di giovedì, ricaricati, magari anche inconsciamente, da questa uscita fuori porta e dalle loro consuetudini, con una prospettiva più ampia sulle possibilità aperte anche fuori da Napoli per il loro futuro.

Le loro testimonianze

Abbiamo chiesto ai ragazzi cosa ne pensassero di quest’uscita e cosa avesse significato per loro.

Ecco alcune testimonianze:

Beh che dire, mi ha fatto molto piacere esserci stata in questa magnifica esperienza visto il mio trascorso. Ringrazio tutti gli accompagnatori che ci fanno fare tutte queste esperienze che servono a formarci e anche nella vita personale. In questi momenti riesco a capire quanto sia importante il viaggio, che riesce ad aprirti mentalmente e soprattutto riesce a darti l’occasione di vivere dei momenti che potrai custodire per sempre. Speriamo di vivere tante esperienze come queste nonostante le mille difficoltà che vi abbiamo fatto affrontare. Grazie mille a tutti

– Anna

Come al solito è sempre una bella scoperta ed esperienza unica, probabilmente inimitabile.
Ho scoperto la bellezza di viaggiare e quanto sia affascinante conoscere luoghi e aziende di alta professionalità con dipendenti altrettanto professionali e seri, ed essere consapevoli che dedicano il proprio tempo a noi ragazzi è un onore.
Ogni volta che mangerò una caramella o una gomma mi ricorderò di quello che i miei occhi hanno visto, e toccato con mano nella fabbrica di produzione e sarà lo stesso per quanto riguarda i codici a barre; è una cosa banale che probabilmente nessuno ci fa mai caso ma aver scoperto alcuni membri che inventano i codici e si impegnano per questo è stato super!
Auguro a tutti di fare esperienze simili perché aprono la mente, gli occhi e ti aiutano a capire la persona che stai diventando.

– Lorenza

Grazie a questo viaggio mi sono accorto della fiducia dei docenti e mi si è aperto un mondo nuovo.

– Nadim

Quest’esperienza mi è servita per farmi capire ancora una volta che è molto importante investire su se stessi e sul proprio futuro. Conoscere nuove realtà credo sia molto importante per una formazione personale e soprattutto mentale. Spero di poter rivivere momenti così preziosi.

– Marika

Questi 3 giorni a Milano sono stati molto belli e molto intensi. La mia riflessione riguarda le persone che ho conosciuto nelle 2 aziende; persone che ti ispirano a conoscere cose nuove e cose che più vanno di “moda”. Sono persone che credono nei giovani e nei progetti che fanno. Ci hanno accolto molto bene, non potevano fare di meglio e, sebbene fossimo in un altra città, erano calorosi e simpatici in entrambe le aziende. Spero di rivederle e fare altre cose come queste; voglio ringraziare tutti i prof, i tutor, gli assistenti: tutti tutti. A me piace viaggiare.

– Mattia

Uscire dai nostri confini ci ha fatto apprezzare di più quello che abbiamo.

– Raffaele

Di questo viaggio scolastico mi è rimasta impressa una cosa di bello, che ho avuto una proposta di lavoro da Perfetti.

– Armando

Menu